PREVENTIVO GRATUITO
Tel. 039.2278475

Autorizzo Fin Solution Italia spa ad utilizzare i miei dati per essere ricontattato. Ho preso visione di quanto previsto agli artt. 7 e 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196 con l' Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati (questo assenso e' indispensabile per procedere con la sua richiesta di prestito).



CONTROLLI FINANZIARIE

DIPENDENTI PUBBLICI
DIPENDENTI PRIVATI
DIPENDENTI STATALI
FORZE ARMATE
POLIZIA
CARABINIERI
FORZE DELL'ORDINE

CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE
IN CONVENZIONE
INPS INPDAP

PENSIONATI INPS
PENSIONATI INPDAP
RICHIEDI IL TUO PRESTITO

ACCONTI IMMEDIATI
ANCHE PER PROTESTATI

prestiti cambializzati

CONTROLLI SUI RICHIEDENTI PRESTITO DA PARTE DELLE FINANZIARIE

Che controlli fanno banche e societa' finanziarie sui clienti che richiedono un prestito? La risposta a questa domanda non e' semplice come sembra visto che a seconda del tipo di prestito richiesto vi sara' un diverso iter da seguire. Partiamo dal presupposto che concedere un prestito e' una pratica rischiosa da parte di chi ci presta denaro come stanno scoprendo negli ultimi tempi azionisti e obbligazionisti del Monte dei Paschi di Siena (MPS). Prestare denaro a chi non e' in grado di restituirlo porta nel breve periodo a ridurre i guadagni e nel lungo periodo a dover fare aumenti di capitale (adc) o addirittura a dei veri e propri fallimenti come nei casi di Banca Etruria, Banca di Chieti, Banca di Ferrara e Banca Marche. In tutti questi casi sono stati erogati dei finanziamenti che sono col tempo diventati inesigibili portando ai problemi finanziari che ormai tutti conosciamo. Per evitare questi problemi e tutelare i risparmi e gli investimenti degli italiani cosi' come per evitare la perdita di posti di lavoro e il conseguente calo dei consumi che a catena si ripercuote su tutto il sistema diventa importante fare un attento screening della situazione economica del richiedente prestito e di quello che e' il suo storico come debitore. Come anticipato non tutti i prestiti sono uguali, essendo diversi i prestiti saranno diverse anche le garanzie e i controlli richiesti cosi' come i tassi di interesse che verranno fatti pagare e la diluizione in rate del pagamento che sara' concessa cosi' come i costi di apertura e chiusura pratica e i costi di istruttoria e di estinzione. Se sai di essere un cattivo pagatore iscritto alla centra rischi o segnalato al crif per esempio potresti rivolgerti a chi fa prestiti basati sulla Cessione del Quinto dello stipendio. Ovviamente per questo tipo di prestito i controlli che verranno fatti saranno concentrati sulla tua busta paga, sul tuo tfr residuo, sulla durata del tuo contratto di lavoro e sull'azienda per la quale lavori. In questo caso per verificare quanti soldi ti possono essere prestati sara' fondamentale il rapporto rata reddito visto che dalla busta paga ti sara' trattenuto 1/5 dello stipendio per una durata minima di 24 mesi e una massima di 120. Molte persone scelgono delle rateizzazioni intermedie diciamo attorno alle 60 rate per rimborsare il prestito. Tra gli utilizzi piu' frequenti dei soldi presi in prestito vi e' l'acquisto dell'automobile che diventa un mezzo di trasporto fondamentale per chi si deve recare sul posto di lavoro in zone non coperte in modo efficiente dai mezzi pubblici. Se infatti recarsi al lavoro con i mezzi pubblici e' agevole in citta' quali Milano, Firenze o Napoli lo e' di meno per chi lavora in Val Seriana o sull'Aspromonte, piuttosto che in provincia de L'Aquila. Piu' in generale le domande alle quali il richiedente prestito dovra' essere pronto a rispondere saranno le seguenti:
Importo del prestito. Di quanti soldi ha bisogno? Tempistiche del prestito. Ha fretta di ricevere i soldi? Entro quanto le serve il prestito? Ha bisogno di un prestito urgente? Ha bisogno di un prestito in 24h? In 48h? Eta' del richiedente. Ha 18 anni? Ha meno di 80 anni? Ha 60 anni e vuole un prestito per 72 mesi? Tipologia di impiego. Lavora nel settore pubblico o privato? E' un lavoratore autonomo o dipendente? Fa l'operaio? Fa il dirigente? Fa l'impiegato? Fa l'insegnante? Fa il bidello? Fa il medico? Fa l'infermiere? Anzianita' di servizio. Da quanto tempo lavora? Da quanti anni si trova in quella societa'? Storico creditizio. Ha gia' chiesto dei prestiti in passato? Aspetti che facciamo una visura della sua situazione al crif e alle altre centrali di gestione dei rischi. Per quanto riguarda il richiedente prestito informarsi su quelle che sono le caratteristiche dei diversi prestiti e su quelle che sono le ricerche che fanno i diversi intermediari prima di concedere un finanziamento diventa fondamentale. Anche se molto importante la prassi di informarsi prima di chiedere un prestito molte volte viene disattesa dai clienti delle banche e delle societa' finanziarie. Molti dipendenti pubblici e privati con una busta paga ancora non utilizzata a garanzia di finanziamenti fanno ricerche costose e rischiose solo perche' non si sono voluti informare. Tra i nostri clienti reclutati su internet mentre cercavano dei prestiti per disperati o dei prestiti da privati piuttosto che prestiti da strozzini o finanziamenti da usurai in realta' erano persone con un lavoro a tempo indeterminato che potevano avere un prestito a tassi convenienti attraverso la cessione dl quinto. Bisogna sapere infatti che fino a prima della crisi finanziaria le banca non ci tenevano particolarmente ad erogare prestiti con la cessione del quinto dello stipendio visto che altre forme di prestito erano molto piu' redditizie in conto economico, al massimo andavo ad intaccare lo stato patrimoniale della banca ma quello non incideva sui bonus dei dirigenti quindi nessuno se ne preoccupava piu' di tanto. Questo vuol dire che i cattivi pagatori venivano sbolognati dicendogli che non potevano avere il prestito mentre chi non era cattivo pagatore riceveva dei prestiti piu' costosi a livello di tan e taeg rispetto alla cessione di un quinto di stipendio o alla cessione di un quinto di pensione. Concedere la cqs o la cqp poteva portare ad un passaparola che avrebbe portato questa forma di finanziamento dei lavoratori dipendenti a danneggiare gli introiti derivanti dalle altre forme di prestito al consumo. Questo portava i clienti delle banche a pensare di non avere piu' accesso alle forme tradizionali di finanziamento e ad affidarsi a strategie fai da te. In altri casi era la paura di andare a chiedere al proprio datore di lavoro l'autorizzazione e i documenti necessari per richiedere il prestito garantito dalla busta paga. Anche la privacy ha un costo, ci verrebbe da dire. Negli ultimi anni anche le banche stanno iniziando a sfruttare maggiormente la cessione del quinto come forma di finanziamento ciononostante e' lungo il processo di formazione degli impiegati bancari per formarli sulla cessione e cosi' in molti casi la promozione di questo strumento di finanziamento continua a latitare. Grazie ai finanziamenti online tuttavia si riesce ormai a coprire tutto il territorio nazionale quindi anche i paesini di provincia con tutti i diversi tipi di prestito da parte di una moltitudine di societa' finanziarie online. Richiedere un prestito al telefono o online non e' mai stato cosi' semplice. La semplicita' nella ricerca di un prestito online ha come ulteriore vantaggio la semplicita' di informazione e di conoscenza di una moltitudine di strumenti finanziari che un tempo erano sconosciuti visto che le conoscenze erano legate principalmente al passaparola tra amici, parenti e conoscenti.

Esempio di Prestito per Lavoratore Dipendente Statale e Pubblico 20.000 euro con 240 euro di rata mensile per 120 rate, esempio riferito ad una donna di 36 anni, dipendente pubblico TAEG fisso 7,96%- importo restituito 28.800 euro - Taeg massimo 18,2375% - ProntoCash.it e' un dominio di proprieta' di Fin Solution Italia spa. Tutti i diritti riservati. Agente in attivita' Finanziaria - Direzione Generale, Via Italia, 28 - 20900 Monza (MB) - P.I. 05210220967 - ABI: 334797 - Cap. soc. 600.000,00 i.v. - Per le condizioni contrattuali ed economiche si vedano i “Fogli informativi” a disposizione della clientela sul sito www.fin-solution.com o presso i ns. uffici si veda anche il prospetto informativo relativo al prodotto cessione del quinto dello stipendio